Quello che le Donne Vogliono

Sarebbe da pazzi pensare che qualcuno non abbia mai visto questa perla del cinema americano datato 2000. Ebbene Sì, è uscito all’inizio del nuovo millennio, strano, però reputo questo film così attuale, sarà il maschilismo o la pubblicità NIKE (vorrebbe dare il massimo del potere alle donne). Parole risonanti parecchio nell’appena trascorso 2017. Oltre gli annessi alla vita odierna consiglio questo film a chiunque sia malinconico, come me, di sane e genuine risate o a chi semplicemente non l’ha ancora visto.

Vi assicuro che non aver visto questo film è un peccato mortale.

 

Allego una piccola descrizione del film per invogliarvi a vederlo ancora, ancora e ancora proprio come faccio io.

 

Abbiamo un affascinante Mel Gibson nei panni di Nick Marshall (panni che a parere mio gli si addicono alla grande), scapolo, divorziato e gran piacione, avanti con la carriera; nato e cresciuto a Las Vegas fra i camerini delle colleghe di sua madre, vere e autentiche subrette. Mentre ambisce alla svolta della sua carriera, arriva una donna (abbastanza giovane, affascinante e molto intelligente) tanto più brava di lui da soffiarle da sotto al naso la promozione. Una sera per una ricerca di marketing al fine di conoscere meglio i prodotti che pubblicizza la sua azienda, il nostro sig. Marshall prova una linea di prodotti “da donna”, ovviamente da ubriaco, quando d’un tratto con l’asciugacapelli in mano cade dentro la vasca semi piena e si folgora. Risvegliandosi capisce di santire i pensieri di tutte le donne, ciò inizialmente lo spaventa ma poi sfrutta per migliorare la sua situazione lavorativa, d’altro canto inizia a capire cosa pensano realmente di lui tutte le donne che gli stanno intorno, le sue colleghe, sua figlia, perfino la donna delle pulizie. Solo ora capisce quanto lui sia stato sessista, maschilista e menefreghista, da questo momento diventa amico delle sue dipendenti e delle sue colleghe di lavoro, cerca pure di essere un buon padre, da loro dei consigli ma sfrutta i loro pensieri più intimi a suo favore. Nick alla fine e con inganno ottiene ciò che vuole, la promozione che le era stata soffiata da sotto al naso. Risentito di aver ottenuto il posto rubando le idee della collega (nonchè donna da cui è fortemente attratto) decide di raccontarle tutto. Lei capisce, lo perdona e decidono di stare insieme. Oltre a una relazione, Nick guadagna pure del sano affetto da parte della figlia, che fino a poche settimane prima non lo reputava neppure suo padre.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.