Prima regola: non innamorarsi

Titolo: Prima regola: non innamorarsi
Autore: Felicia Kingsley
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Prezzo Formato Kindle: 0,99 €
Prezzo Formato Cartaceo: 9,40 €

Link D’acquisto!

Trama:

Silvye ha ventisette anni, una madre asfissiante e sogna solo una vita normale, con un lavoro normale. Ma la verità è che la sua vita è tutto meno che normale perché… è una truffatrice. Sì, una truffatrice, figlia di una truffatrice che l’ha istruita alla perfezione nell’arte del furto e dell’inganno. Ci sono solo due cose che Silvye non deve fare: mangiare carboidrati e innamorarsi. A lei, le regole proprio non piacciono: ok vivere senza innamorarsi, ma non senza carboidrati!

C’è invece una persona a cui le regole piacciono moltissimo: Nick Montecristo, affascinante ladro-gentiluomo e astuto genio dell’arte. È un abile stratega, impermeabile ai sentimenti, e non ha mai fallito un solo incarico.

Nick e Silvye sono i prescelti da un ricco ed eccentrico collezionista, per mettere a segno un colpo sensazionale. Peccato che i due si detestino e abbiano qualche conto in sospeso da regolare. Lei è fuoco, lui è ghiaccio. Impensabile lavorare insieme, impossibile dire di no al colpo. Riusciranno Nick e Silvye a passare da rivali a complici, ed evitare che una fastidiosa quanto imprevista attrazione tra loro complichi le cose? Ma sì, in fondo sono due professionisti, basterà rispettare una sola regola…

Recensione:

Nonostante sia uscito il primo giugno nelle librerie, riesco a recensire ” Prima regola non innamorarsi” solo ora… da buona ritardataria.

Inizio con l’ultimo romanzo scritto dalla Kingsley in quanto è un mix di cenni storici, approfondimenti artistici e lingue straniere, frammenti di cultura che nel corso della mia vita hanno fatto si che il mio amore per la scoperta del mondo sia sempre in crescita.

Il romanzo è ambientato tra Londra, Venezia e Vienna e benchè queste tre magnifiche città non facciano parte dei miei ricordi da viaggiatrice, grazie alle descrizioni dettagliate di Felicia Kingsley è stato come passeggiare tra le calli affollate di Venezia, sentire l’odore di umidità del suo sottopassaggio e dondolare con gondola sul Canal Grande.

La scrittrice questa volta ha voluto osare e ci è riuscita alla grande unendo il lato comico del romanzo al mistero, al romanticismo e all’azione.

I due protagonisti Nick e Silvye sono come il giorno e la notte, lui, bello, affascinante e preciso, lei, bella, casinista e ritardataria. Uniti da un passato turbolento e dalla voglia di competizione, i due ladri vengono ingaggiati per il ritrovamento del diario di Casanova che li porterà a conoscersi profondamente e a fare quello che non hanno mai fatto con nessuno, fidarsi l’uno dell’altro.

“Prima regola non innamorarsi ” tra le sue righe ci regala tre grandi insegnamenti attraverso la vita del chirurgo e della gazza ladra:

  • Non importa da dove vieni e qual è la tua storia, con la costanza e la tenacia puoi diventare chiunque tu voglia. (Nick)
  • Non siamo nati per essere la spalla o la soluzione a tutti i problemi degli altri. Anche noi abbiamo il diritto di essere felici e costruirci la nostra vita. (Silvye)
  • Nella vita è importante avere delle regole; troppe possono impedirci di vedere le cose belle, ma troppo poche potrebbero crearci un po’ di problemi. L’ideale sarebbe incontrare qualcuno con cui trovare il giusto equilibrio. (Nick & Silvye)

Dall’inizio alla fine questo romanzo ci porta a stare incollati alle sue pagine in attesa del prossimo colpo di scena. E’ sicuramente un romanzo diverso dai precedenti e merita di essere letto per la sua particolarità!!!

Buona Lettura!!!

No Comments

Post A Comment