Colazione da Darcy

Titolo: Colazione da Darcy
Autore: Ali McNamara
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Prezzo Formato Kindle: 2,99 €
Prezzo Copertina Flessibile: 3,70 €
Anno di pubblicazione: 2012 in Italia
Genere: Romanzo Rosa

Per acquistare clicca qui!

Trama:

Quando Darcy McCall perde l’adorata zia Molly, l’ultima cosa che si aspetta è di ricevere in eredità un’isoletta in mezzo al mare. Secondo le ultime volontà della donna, però, per entrarne in possesso, Darcy dovrà trascorrere almeno dodici mesi sull’isola di Tara, al largo delle coste occidentali dell’Irlanda. Una bella sfida, non c’è che dire, per una come lei, abituata alla frenetica vita londinese. Ma forse un cambiamento è proprio ciò di cui Darcy ha bisogno, così, senza quasi rendersene conto, da un giorno all’altro si ritrova a dover dire addio alle amate scarpe con il tacco per indossare un paio di orribili stivali. Adattarsi alla spartana vita dell’isola sarà un’impresa tutt’altro che facile, ma nel ristorantino appena aperto, tra una tazza di tè e i biscotti fatti in casa, Darcy scoprirà che l’isola ha molto da offrire… E dopo le difficoltà iniziali, il calore e l’affetto della piccola comunità di Tara finiranno per conquistare anche la mondana Darcy. Nuovi amici e forse un nuovo amore l’attendono dietro l’angolo: chi, tra l’affascinante Conor e il testardo Dermot, saprà far battere il suo cuore?

Recensione:

“Colazione da Darcy” è stato pubblicato per la prima volta in Italia nel 2012. Non ricordo con precisione quante volte io abbia letto questo libro, ma quello che so, è che solo ora riesco a condividere con tutti voi questa mia recensione.

È uno dei miei libri del cuore, il primo libro che ho letto di Ali McNamara a cui hanno seguito tanti altri, ma è sicuramente il mio preferito.

Tutto ruota intorno a Darcy e all’isola di Tara, una terra quasi deserta che ha bisogno di fiorire e di trovare nuovi abitanti che si prendono cura di lei. La protagonista, riceve quest’isola in dono dalla cara zia Molly e potrà entrare in possesso del resto dell’eredità solo se riuscirà a creare una vera e propria comunità al suo interno. Per un susseguirsi di eventi Darcy è costretta ad accettare la sfida e lasciare la sua frenetica vita londinese per il silenzio e la spiritualità di quel posto magico. Al suo fianco, per avviare il tutto ci saranno Neal, l’avvocato che si occupa del testamento e della buona riuscita del progetto e Dermot, un uomo burbero che avrà il compito di ristrutturare gli alloggi e di risolvere tutti i problemi legati alla manutenzione del posto.

Questo simpatico trio in poco tempo riuscirà a comporre una squadra disposta a portare nuova linfa sull’isola.

Sicuramente il lato che mi ha conquistato è quello legato alla medicina olistica, allo yoga, al reiki e a tutte quelle pratiche che lavorano sulla cura dell’anima. Ho amato Tara e grazie ad Ali McNamara mi sono rifugiata spesso tra i suoi sentieri silenziosi. È grazie a questo libro che ho scoperto la passione per la medicina olistica, ed è grazie ad esso che ho riportato a galla i ricordi delle mie esperienze di vita comunitaria in Italia ed in Sud America. Di tanto in tanto, infatti, esplode la nostalgia di quello stile di vita semplice e senza vincoli legati al tempo che scorre.

La storia è scritta bene ed in modo scorrevole. Con leggerezza si possono captare tra le righe i cambiamenti e i miglioramenti che Tara porta nella vita dei personaggi. Darcy riscopre se stessa, abbandona tutto quello che aveva creato a Londra e rievoca quei valori che aveva sepolto per troppo tempo. Qualcuno trova il coraggio di esternare la sua vera identità senza aver paura dei giudizi altrui e altri ancora trovano la loro strada.

Ho adorato tutte le leggende legate all’Irlanda, terra che amo alla follia.

Ho amato Megan e il rapporto che ha creato con Eamon. Da piccola ero proprio come lei, sempre alla ricerca di testimonianze da ascoltare.

Il libro ci regala uno spunto per riflettere sulla piega che prende la nostra vita quando diventiamo grandi. Il più delle volte, ci dimentichiamo dei luoghi e delle persone che hanno segnato la nostra infanzia per poi ricordarcene quasi per caso quando qualche avvenimento spiacevole viene a bussare alla nostra porta.

Buona Lettura !!!

Francesca

No Comments

Post A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi